Caritas e Centro Ascolto

La Caritas Parrocchiale

CaritasParrocchiale“… si prese cura di lui ”   Lc 10,34

L’attenzione ed il servizio ai fratelli in difficoltà è l’anima che guida il nostro operare, anche se come organismo pastorale, la Caritas richiama tutta la comunità parrocchiale a dare testimonianza della carità, e quindi a prendersi cura delle persone e dei disagi presenti nel nostro territorio.

Per comprendere le radici del nostro servizio comunque riportiamo i primi due articoli dello statuto Caritas:

Articolo 1

La Caritas Parrocchiale è l’organismo pastorale che ha il compito di animare, coordinare e promuovere la testimonianza della carità nella comunità con funzione prevalentemente pedagogica.

Articolo 2

Le finalità della Caritas parrocchiale sono:

  • sensibilizzare la comunità parrocchiale alla testimonianza della carità e all’impegno per la giustizia e la pace, in fedeltà al precetto evangelico della carità e in risposta ai problemi del territorio e del mondo;
  • conoscere le forme di povertà e di bisogno presenti sul territorio nonché delle cause e circostanze che le originano, e favorire la presa di coscienza della comunità parrocchiale
  • svolgere opera di informazione e sensibilizzazione intorno ai problemi e alle povertà su scala mondiale;
  • studiare e proporre forme di coinvolgimento e risposta di fronte ai bisogni e alle povertà del territorio e svolgere un contemporaneo compito di informazione e chiamata in causa delle istituzioni e della società civile;
  • promuovere e favorire l’impegno di volontariato e assicurare ai volontari adeguata formazione spirituale e operativa;
  • favorire la diffusione di stili di vita improntati all’accoglienza, all’ospitalità, al dono di sé;
  • collegare e coordinare gruppi, associazioni e iniziative ecclesiali nel campo della carità perché siano percepite come espressione dell’unica Chiesa;
  • collaborare, nel rispetto della propria e altrui identità, con altre iniziative e proposte di promozione umana.

I nostri servizi

CentroAscoltoIl Centro di Ascolto CdA, della nostra parrocchia, costituisce sicuramente un punto di riferimento per le persone in difficoltà: qui i loro problemi trovano ascolto e considerazione, curando la dignità della persona si cerca insieme di dare una risposta ai bisogni.  Proviamo ad accompagnare nella ricerca delle soluzioni ai propri problemi chi vive una situazione di disagio. E’ per la nostra comunità un punto di osservazione per la conoscenza delle situazioni di emarginazione presenti sul territorio.

Il Centro si preoccupa di: accogliere ed ascoltare le persone in difficoltà; individuare i bisogni presenti sul territorio; sollecitare la collaborazione e la valorizzazione delle risorse esistenti; promuovere la tutela dei diritti delle persone in difficoltà.

DispensaBancoAlimentareLa dispensa Banco Alimentare dBA, della nostra parrocchia è il primo punto di aiuto materiale a chi ha necessità di questa assistenza. L’attenzione è rivolta alle persone che hanno difficoltà a soddisfare un bisogno primario come quello alimentare; qui la comunità tutta è coinvolta nel sostegno della dispensa portando essa stessa l’offerta in generi alimentari agli offertori delle SS. Messe domenicali, poi il servizio si occupa della distribuzione per gli assistiti. Per supportare le crescenti richieste, attingiamo inoltre agli aiuti del Banco Alimentare nazionale ed organizziamo collette alimentari sul territorio.

Orari del Centro d’Ascolto e del Banco Alimentare

  • Centro d’Ascolto:
    Martedì e Venerdì dalle 17:00 alle 18:30;
    Sabato dalle 09:30 alle 11:00
  • Dispensa Banco Alimentare:
    Martedì dalle 18:00 alle 19:30;
    Sabato dalle 09:30 alle 11:00

I nostri dati

Oltre 160 persone ricevono attenzione da parte della nostra comunità, si tratta di circa 60 famiglie e diversi singoli.

Il CdA incontra tutte queste persone ed ascolta i loro bisogni; gli ascolti effettuati in tutto il 2014 dal CdA sono stati circa 140, e coinvolgono uomini, donne e bambini per un totale di 160 persone, si deve infatti considerare  che dietro l’ascolto di una sola persona molto spesso si accolgono le richieste di intere famiglie.

Attualmente poi, serviamo circa 104 di loro con l’aiuto alimentare della dBA, che segue con 39 tesserini, famiglie e singoli per un totale di 104 persone.

I principali bisogni registrati negli ascolti:

Aiuto alimentare/economico +
pacchi emergenza
104
44
Lavoro 61
Casa 33
Salute 53
Disagi sociali(anziani, invalidi, …) 9
Dipendenze(alcolismo, droga) 8
Vestiario bambini 35
Altro 10

NOTA: come riscontrabile, il numero delle richieste (357) supera il numero delle persone incontrate durante l’anno (104);
il dato deriva dal fatto che la richiesta ricevuta molte volte è multipla, non ci si ferma infatti  ad un solo problema.

Referente: Romolo Vaccarello

caritas@parrocchiabvitorvaianica.it

I commenti sono disattivati